6. Dicembre _ E se Babbo Natale arrivasse oggi?!

E se Babbo Natale arrivasse oggi?!
Beh, se abitassi in Germania o il Olanda non sarebbe così strano, anzi… sarebbe proprio il giorno giusto per aspettarsi qualche regalo!

La tradizione di Babbo Natale deve infatti la sua nascita ad un’altra figura: San Nicola o Nicolò, vescovo di Myra, le cui reliquie sono conservate anche a Bari e Venezia, in Italia. La tradizione vuole che durante la sua attività apostolica, il Vescovo si sia distinto per molti miracoli a favore di bambini, ragazzi e ragazze: per questo motivo viene definito il “Santo dei Bambini”.
Così, in occasione della sua festa, proprio il 6 Dicembre, si diffuse in molti paesi europei, soprattutto al Nord, l’usanza di attribuire a San Nicola il ruolo di dispensatore di doni ai bambini che, durante l’anno, si fossero comportanti bene. La leggenda vuole che il santo si sposti avvolto in un mantello rosso in sella ad un cavallo durante la notte, recapitando regali e dolciumi nelle case dei bambini.

Fu solo in seguito alle grandi ondate migratorie negli Stati Uniti a decretare la nascita di Babbo Natale… Gli emigranti olandesi, infatti, portarono con sé la tradizione della consegna dei regali da parte del loro Sinter Klaas, trasformato in breve tempo in Santa Claus, così come il giorno prescelto che venne fatto coincidere con il giorno di Natale, 25 Dicembre.

Nonostante questo, la tradizione dell’arrivo di San Nicola o Nicolò il 6 Dicembre è tuttora viva in molti Paesi europei. In Germania, Austria, Olanda, in Francia soprattutto in Alsazia e Lorena, ma anche in tutti i paesi nordici come Islanda, Danimarca e anche spostandoci verso est, in Polonia, Repubblica Cieca e Russia i bambini la sera del 5 e per tutto il giorno successivo aspettano l’arrivo dei doni lasciati dal santo nelle calze lasciate fuori dalla porta o dalle finestre. Anche in Italia, soprattutto in Alto Adige la tradizione germanica è fortemente radicata. In tutti questi paesi la notte tra il 5 e il 6 Dicembre vengono organizzate delle processioni e delle feste che celebrano l’arrivo di San Nicola.

L’arrivo di San Nicola ad Amsterdam

Ma il fascino di questo Santo non si ferma qui… San Nicola è infatti, oggi, patrono della Grecia, della Russia e della Lorena, ma anche di città come Ancona, Bari, Merano, Sassari, Venezia e della Sicilia. Una figura che riesce ad unire culture, realtà geografiche e popoli così diversi fra loro e per questo considerato un “Santo senza frontiere”, portatore di pace e unità tra cristiani cattolici, ortodossi e protestanti.

La vicenda della traslazione della sua salma, da Myra a Bari, ha inoltre del leggendario. Nel corso del XI secolo, l’Asia minore cadde sotto il dominio dei Turchi, mentre la Puglia era dominata dai Normanni, che desiderosi di dimostrare la propria audacia, indissero la spedizione che partita da Bari trafugò le spoglie del Santo fino a quel momento conservate nella città orientale. Una volta giunte in Puglia, furono inizialmente conservate nella Chiesa di San Benedetto e poi definitivamente conservate nella Basilica di San Nicola, costruita appositamente in un magnifico esempio di romanico pugliese.
Attenzione, però, a Bari San Nicola non porta doni e viene festeggiato in primavera, il 9 maggio, anniversario dell’arrivo della salma del Santo in Puglia. Nei giorni precedenti in città si svolge una sagra, durante la quale giungono a Bari molti pellegrini provenienti da svariate zone, si organizza un corteo storico in costume medievale e si culmina con la celebrazione dello sbarco della salma nel porto di San Giorgio e la sua collocazione all’interno della Basilica.

Appuntamento da non perdere per la prossima primavera!!

La festa di San Nicola a Bari

Le immagini sono state tratte da internet e pertanto considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimosse.

Annunci

Published by

Mariagiulia Bertali

Chi sono?! In realtà Mariagiulia, tutto attaccato (!), ma per semplicità e velocità Mery. 26 anni, laureata in architettura…Architetto in progress! Soprattutto, però, CURIOSA e APPASSIONATA di tutto quello che succede al di là del “paesello”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...