8. Dicembre _ Paese che vai, Albero che trovi…

8 Dicembre, Festa dell’Immacolata = albero di Natale! Giusto??

È probabilmente la tradizione natalizia più diffusa in tutto il mondo, l’albero addobbato è diventato un simbolo condiviso, sinonimo di festa e atmosfera natalizia. Sono davvero poche le case, ma anche le piazze cittadine che rinunciano a questa presenza, che fa subito Natale e senso di unione!

Le origini dell’usanza di decorare con oggetti di vario tipo alberi nel periodo delle feste e soprattutto del solstizio d’inverno sono davvero vecchie come il mondo: culti pagani, tradizioni celtiche, ma anche i Romani utilizzavano l’albero come simbolo della vita, ed in questa accezione è stato poi recuperato anche dalla tradizione cristiana.

L’uso moderno dell’albero di Natale nasce probabilmente a Tallin, nel 1441, quando un abete fu eretto nel centro della piazza principale e attorno al quale si misero a ballare giovani uomini e donne scapoli alla ricerca dell’anima gemella. Questa tradizione fu in seguito ripresa in Germania, in Lettonia ed in altri Paesi europei di culto protestante, ma fu solo a partire da XVII secolo che la tradizione di addobbare l’albero entrò nelle case, come usanza domestica. La diffusione nell’ambito del cattolicesimo fu più difficoltosa, ma a partire dai primi anni del Novecento degli alberi di Natale diventarono gradualmente immancabili nelle case e nelle città di tutta Europa e del nord America, diventando un vero e proprio evento tradizionale.

Ed oggi, 8 Dicembre è probabilmente il giorno in cui la maggior parte degli alberi di Natale al mondo verrà addobbata!! Dietro a questa “finestrella”, allora, non potevano mancare alcuni degli alberi più originali, sorprendenti e famosi…

Iniziamo dalla guest star degli alberi di Natale, quello acceso tutti gli anni nei primi giorni di dicembre al Rockefeller Center a New York, un evento celebrato dagli Americani con spettacoli musicali ed un’atmosfera impagabile. Il primo albero allestito in questa piazza risale al 1931, quando alcuni operai allestirono un rudimentale albero nel cantiere del futuro Rockefeller Center… e pensare che la maggior parte di quei lavoratori erano emigrati italiani! Leggete qui, ne ha parlato addirittura il NY Times…

Una visita la meriterebbe anche il più grande albero di Natale al mondo, voi che dite?! E se pensate di dovervi spostare molto, vi sbagliate. Dal 1991 il Guinness dei Primati ha certificato che il record spetta all’albero di Natale di Gubbio, 7500 metri di cavi ed oltre 800 lucine colorate che disegnano sulle pendici del Monte Iginio, alle spalle della cittadina umbra, l’abete addobbato più maestoso al mondo.

La palma dell’albero di Natale più originale spetta, invece, al Chichilaki, tipico della Georgia. Si tratta di un alberello realizzato sfogliando rami di nocciolo o noce, ottenendo quindi un ramo con delle fronde arricciate molto leggero, poi addobbato con frutti secchi.

E voi, quali Alberi di Natale nel mondo considerate imperdibili?


Le immagini sono state tratte da internet e pertanto considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimosse.

Annunci

Published by

Mariagiulia Bertali

Chi sono?! In realtà Mariagiulia, tutto attaccato (!), ma per semplicità e velocità Mery. 26 anni, laureata in architettura…Architetto in progress! Soprattutto, però, CURIOSA e APPASSIONATA di tutto quello che succede al di là del “paesello”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...