15. Dicembre _ I “gattini” svedesi

Ve ne ho parlato un paio di giorni fa a proposito di Santa Lucia e delle tradizioni svedesi legate a questa festa… e mi son detta, perché non suggerirvi un’altra ricettina per allietare e addolcire questi giorni di Avvento?! A differenza della Kouign-Amann bretone, che avevo solo assaggiato a Saint-Malô, queste brioscine le ho preparate anch’io: sono davvero semplici e molto gustose, quindi buttatevi!!

Letteralmente “Lussekatter”, il nome di questo dolce tipico legato alla festività del 13 Dicembre, significa “gatti di Lucia”, sebbene il nome sembra in realtà provenire da una leggenda tedesca che ha a che fare con niente pò pò di meno che Lucifero. La storia narra che il diavolo sia apparso sotto le sembianze di un gatto per aggredire dei bambini buoni, ai quali Gesù stava regalando dei dolci e biscotti. Per tenerlo lontano, questi dolci vennero quindi colorati di giallo con lo zafferano per ricordare la tonalità del sole e della luce e scacciare le tenebre all’interno delle quali Lucifero si nascondeva.

Zafferano?! Eh sì, è questo l’ingrediente segreto della ricetta che renderà i vostri dolcetti non solo colorati ma anche molto profumati… ecco la ricetta “originale” svedese, trovata su Diario Nordico, un blog che sa di boschi svedesi e atmosfera nordica!

INGREDIENTI:

50G LIEVITO FRESCO;
200G BURRO NON SALATO;
500G LATTE;
1 TUORLO D’UOVO;
1/2G ZAFFERANO;
170G ZUCCHERO
1KG FARINA CIRCA;
UVA PASSA QUANTO BASTA

PREPARAZIONE

Sbriciolare il lievito in un contenitore per impasti. Sciogliere il burro, unire il latte e scaldate, senza arrivare ad ebollizione. Verificando che non sia troppo caldo, versare una parte del liquido sul lievito per scioglierlo. Aggiungere la restante parte dei liquidi, lo zafferano, lo zucchero. Impastare il composto, aggiungendo via via la farina fino a che l’impasto non è più appiccicoso e si stacca dai bordi del contenitore. Attenzione, l’impasto deve comunque rimanere morbido!
Far lievitare per circa 2 ore. Una volta aumentato di volume, impastare ancora un poco per amalgamare bene il tutto. Suddividete il composto in palline di ca 4-5 cm di diametro. Allungate ciascuna pallina fino a formare delle stringhe di circa 2o cm di lunghezza. Formate i Lussekatter arrotolando le stringhe in modo da formare una sorta di “S”.

Posizionare i dolci sulla teglia e mettere gli “occhietti” dei gattini con l’uvetta ben spinta nella pasta. far lievitare ancora una decina di minuti sotto un tovagliolo umido e spennellare infine con il tuorlo d’uovo sbattuto.
Infornare a 200° per circa 8/10 minuti o comunque fino a che non saranno dorati in superficie.
Sfornate e gustateli appena tiepidi!


Le immagini sono state tratte da internet e pertanto considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email, saranno immediatamente rimosse.

Annunci

Published by

Mariagiulia Bertali

Chi sono?! In realtà Mariagiulia, tutto attaccato (!), ma per semplicità e velocità Mery. 26 anni, laureata in architettura…Architetto in progress! Soprattutto, però, CURIOSA e APPASSIONATA di tutto quello che succede al di là del “paesello”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...