Rome in Love

Quest’anno San Valentino per noi è arrivato leggermente in anticipo.
Ok, non siamo certo di quelli che vanno in fibrillazione all’idea di questa festa, ma io penso che spesso non sia una cattiva idea cogliere tutte le opportunità per festeggiare quello che di bello ci capita nella vita… e quale modo migliore di riempire una borsa, caricarla in macchina e partire?!

Destinazione Roma, per un’autentica toccata e fuga di un week-end!
Siamo partiti da casa sabato mattina con il buio e la neve, abbiamo ammirato l’alba sulle colline attorno a Firenze e ad aspettarci c’era il cielo azzurro e terso di un autentico anticipo di primavera!
Adoro tornare in una città dopo averla già visitata in precedenza: una volta esaurito quel desiderio quasi spasmodico di scoprirne le attrazioni imperdibili, che a Roma sono già di per sé tantissime, emerge la possibilità di vivere davvero la città, semplicemente passeggiando in luoghi meno conosciuti, mischiandosi con i suoi abitanti, godendosi il tempo a disposizione con molta più calma e tranquillità.

20170211_122550
La vista dal nostro appartamento

Era quello che ci eravamo promessi e devo dire che siamo stati molto soddisfatti!
Inoltre, Roma si è rivelata una destinazione ideale per arricchire il vostro viaggio con un po’ di romanticismo, decisamente in tema con il periodo.
A partire dall’alloggio… piccola premessa: devo ammettere che da quando ho scoperto Airbnb, ogni volta mi metto a pianificare un viaggio la mia prima scelta in materia di sistemazione cade senza dubbio sugli appartamenti proposti da questo ottimo servizio. Oltre alla possibilità di entrare in contatto diretto con chi ti ospiterà e che spesso si rivela una fantastica fonte di consigli ed informazioni per rendere ancora più piacevole il viaggio, alloggiare in una delle soluzioni proposte su questo sito vi permetterà di scoprire delle vere e proprie chicche: appartamenti incantevoli, a due passi dal centro di molte città, piuttosto che all’interno di palazzi d’epoca o dimore iper moderne, soluzioni di design o immersi nella natura, a volte letteralmente sugli alberi -e il tutto a prezzi impossibili per qualsiasi altro hotel!-
Bene, a Roma noi abbiamo alloggiato a San Pietro, in un appartamento davvero carino reso unico da una vista memorabile sul “cupolone”… un vero e proprio nido d’amore, ideale per un week end e per raggiungere con una passeggiata buona parte del centro storico della città.

Uno dei motivi per cui amo moltissimo Roma sono i suoi ponti.
Sarà il gioco di riflessi che anima la superficie del Tevere sia di giorno che di notte, saranno le meravigliose viste che si aprono ogni qualvolta se ne attraversa uno o ancora le leggende legate ad alcuni di questi, ma trovo i ponti di Roma estremamente affascinanti e romantici.
Tra i miei preferiti c’è Castel Sant’Angelo: non l’edificio in sé, quanto il suo ponte con le statue che si stagliano contro il cielo azzurro e la vista incredibile verso Via della Conciliazione e la basilica di San Pietro.
Dedicate la mattina ad una passeggiata rilassata nel quartiere e perché non scendere a livello del fiume per godere degli ampi marciapiedi e piste ciclabili che attraversano il centro.

Abbiamo scoperto, poi, Ponte Milvio, nella zona nord della città in prossimità dello stadio olimpico.
Sì, è proprio quello famoso per i lucchetti degli innamorati! Tranquilli, oggi non ci sono più la  sue bellissima struttura in pietra risalente all’epoca romana è tornata ad essere la porta di accesso ad uno dei quartieri più vivaci all’orario aperitivo!
Percorrete Ponte Milvio quando comincia a farsi sera e il ben più recente ponte Flaminio, a nord, si specchia nel fiume e respirate l’atmosfera verace dei locali disposti attorno al Piazzale di Ponte Milvio dove l’happy hour non inizia prima delle 19.00 e prosegue poi fino a tarda notte…

20170211_174336
Ponte Flaminio da Ponte Milvio


Per concludere la giornata nel segno del romanticismo, per me non c’è posto migliore di Trastevere
, un concentrato di vicoli, ristorantini e locali, panni stesi tra le finestre ed acciottolato ad altissimo tasso di “romanità”.
Dal centro attraversate un’altro dei molti ponti della città, Ponte Sisto ad esempio dal quale la vista sulla cupola di San Pietro illuminata è da cartolina, ed immergetevi nel quartiere. Non ci sono indicazioni o mappe da seguire, semplicemente fatevi guidare dalle stradine tortuose e strette alla scoperta degli angoli più caratteristici e poi concedetevi una cena a base di specialità della cucina locale: pasta alla carbonara, gricia, cacio e pepe, amatriciana per non parlare dei secondi di carne o degli antipasti a base di fiori di zucca ripieni e fritti o carciofi!
Noi questa volta siamo stati all’Osteria Zi’ Umberto, un piccolo ristorante in pieno stile trasteverino, vivace e “caciarone” dove abbiamo assaggiato ottimi piatti a prezzi fantastici!

Annunci

Published by

Mariagiulia Bertali

Chi sono?! In realtà Mariagiulia, tutto attaccato (!), ma per semplicità e velocità Mery. 26 anni, laureata in architettura…Architetto in progress! Soprattutto, però, CURIOSA e APPASSIONATA di tutto quello che succede al di là del “paesello”.

2 thoughts on “Rome in Love

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...