Viaggio in cammino… perché no?!

Finalmente la primavera ha fatto capolino, il clima si fa si fa più gradevole e nella nostra testa comincia a farsi strada la solita, inquietante, stuzzicante domanda: ma cosa farò quest’estate?

Mare, montagna, on the road, totale relax su una spiaggia tropicale oppure un’avventura all’insegna del total wild?
E se vi dicessi zaino in spalla e viaggio a piedi?!
Sì, intendo proprio partire con la sola forza delle proprie gambe e della propria testa, da un punto per aggiungerne un altro, seguendo un percorso… anzi un cammino.

Interrompo momentaneamente il mio recente monologo fatto quasi solo di post sul Giappone per parlare di un argomento e una tipologia di viaggio che mi sta molto a cuore e alla quale, colpevolmente, ho dedicato troppo poco spazio sul blog…
L’anno scorso, proprio in questo periodo, prendeva corpo la decisione di intraprendere il nostro primo “cammino”, la Via Lauretana. Ci siamo informati, abbiamo pianificato l’itinerario e le sue tappe, abbiamo caricato gli zaini, poi ad agosto siamo partiti da Assisi e dopo una settimana e circa 150 km siamo arrivati a Loreto. Prometto che presto vi descriverò nel dettaglio tutti gli aspetti più pratici e concreti di questa esperienza, ma non è questo l’obiettivo di questo post… e nemmeno raccontarvi quelle che sono state le emozioni che un viaggio a piedi può regalare, quelle potete trovarle qui, a caldo al rientro a casa…

Voglio fare un passo indietro, alla fase in cui tante domande affollano la mente e la principale è: ma perché?!…e darvi 2 buone ragioni per scegliere un tipo di viaggio del genere.

  • occhi nuovi

    Questo è sicuramente uno dei benefici principali che un viaggio “in cammino” può regalare.
    Siamo abituati a viaggiare a velocità sostenute, il paesaggio fuori dal finestrino cambia spesso ed in modo repentino, l’orizzonte è sempre lontano ma potenzialmente raggiungibile in poco tempo e con poca fatica.
    Camminare, quindi spostarsi ad una velocità di circa 4km/h, vuol dire avere davanti agli occhi lo stesso scenario per molto tempo: quella collina là in fondo si avvicina sì, ma lentamente, così come il primo centro abitato che scorgete in fondo al rettilineo… beh, dovete conquistarvelo! Ma nel frattempo avrete tutto il tempo per ammirarlo per bene, scoprire dettagli che in altro modo non avreste occasione di cogliere; persino i fiori nei prati o le nuvole in cielo diventano compagni fedeli e tra i boschi capita di scorgere piccoli tesori nascosti.

    Per di più, scegliere di intraprendere uno dei tanti “cammini” che attraversano la nostra penisola, e non solo, offre la possibilità di andare alla scoperta di angolini spesso fuori dalle grandi “rotte del turismo” ma veramente incantevoli e degni di tutta la nostra attenzione, in quanto viaggiatori.
    Il percorso che abbiamo scelto noi, la Via Lauretana, si snoda tra Umbria e Marche, passando inizialmente da Assisi e Spello e attraversando l’Appennino a Colfiorito per poi spingersi all’interno della Valle del Chienti e nella provincia di Macerata fino a Loreto. Ci è capitato di incontrare lungo la strada innumerevoli piccoli borghi dalla storia antichissima, come Belforte del Chienti e Tolentino, ma anche Muccia, Serravalle del Chienti, dove probabilmente non saremmo mai capitati, perdendoci degli autentici capolavori!

  • TEMPO PER TE STESSO

    Ok, il titolo inganna un pochino!!
    Nessuno vuole ingannarvi raccontando che scegliere un viaggio a piedi e zaino in spalla sia esattamente una “passeggiata di salute”… Si fa fatica, i piedi cominciano a far male praticamente da subito, la sera si ha a malapena la forza di uscire a mangiare qualcosa e spesso ci si chiede che cosa ci è passato per la testa quando abbiamo deciso di partire, ma… al peso dello zaino ci si abitua, così come alla stanchezza e ai dolori vari, la testa si libera e si lascia tanto tantissimo spazio a sè stessi.
    Devo ammettere che non sono mai tornata da un viaggio più “leggera” che dopo aver percorso la Via Lauretana: in una giornata si cammina per una media di 5/6 ore, direi un buon lasso di tempo per lasciar fluire i pensieri, far sfogare le preoccupazioni che ci siamo caricati senza volerlo nello zaino, analizzare tante cose e spesso trovare soluzioni inaspettate. Al termine di 150 km, vi assicuro che avrete la mente libera, serena e estremamente soddisfatta per aver raggiunto il vostro obiettivo!!

    Inoltre, e vi assicuro che non è per niente poco, un viaggio zaino in spalla e a piedi vi permetterà di conoscere voi stessi in un modo davvero profondo: dopo qualche ora di cammino comincerete ad avere una nuova consapevolezza dei vostri limiti, sia fisici che mentali, ma soprattutto delle vostre potenzialità e risorse, che la maggiorparte delle volte non sapevate nemmeno di avere!
    Alla partenza per il nostro cammino, devo ammettere che avevo tutta una sere di timori, soprattutto per la tenuta fisica perché è vero che un po’ ci eravamo preparati, ma trovarsi lì sulla strada con lo zaino, il clima di agosto e 150 km da percorrere è tutta un’altra cosa! Mi consolavo dicendomi: beh, al massimo se proprio non ce la fai esistono gli autobus!… beh, non solo non sono mai serviti, ma man mano che il cammino procedeva e sì, alcuni dolori e difficoltà le ho incontrate pure io, ho scoperto di essere molto più forte di quanto io stessa immaginassi, di avere sempre quell’ultimo goccio di energia per portare a termine la tappa del giorno e poi ripartire la mattina successiva… perché quella è la vera prova 😉

Non vi ho ancora convinto?! Beh, promettetemi che almeno un pensierino ce lo fate…
Un’ultimo tentativo: qui trovate un po’ di idee per percorrere il vostro primo “cammino”!

Annunci

Published by

Mariagiulia Bertali

Chi sono?! In realtà Mariagiulia, tutto attaccato (!), ma per semplicità e velocità Mery. 26 anni, laureata in architettura…Architetto in progress! Soprattutto, però, CURIOSA e APPASSIONATA di tutto quello che succede al di là del “paesello”.

2 thoughts on “Viaggio in cammino… perché no?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...