#BergamoèUNESCO

Quelli seri scriverebbero errata corrige… eh sì, perché di correzione di un errore si tratta, ma non potrei essere più contenta di farlo proprio oggi!
Da sabato 8 luglio 2017 la città di Bergamo, ed in particolare le sue Mura Venete, compaiono all’interno della lista dei siti protetti e tutelati dall’UNESCO!!

L’anno scorso la candidatura della città e della testimonianza della dominazione veneziana in epoca medievale era stata sostenuta da un evento senza precedenti: ben 11.500 persone si erano radunate ed ordinatamente disposte lungo i 5km del tracciato delle Mura che cingono il cuore storico della Città Alta, abbracciandosi ed ottenendo il Guinness World Records!

Dopo poco più di un anno è arrivata l’atteso verdetto della commissione Unesco che, riunita a Cracovia, ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO le Mura Venete di Bergamo e gli altri 5 siti riuniti sotto il progetto “Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo. Stato de Terra – Stato de mar” -si tratta di Peschiera e Palmanova per l’Italia, Zara e Sebenico per la Croazia e Cattaro per il Montenegro-.

Chiamatelo campanilismo, ma oggi più che mai mi sento una bergamasca orgogliosa… orgogliosa di vivere in una città meravigliosa e discreta, ma anche speranzosa che questa occasione venga colta per dare un’ulteriore spinta alla città di Bergamo!

E quindi arriviamo all’errata corrige! Vi ricordate la #GuidaGrafica di Bergamo… da oggi va aggiornata con questa stupenda novità!

Eccola…